Pasqua

06 set 2008

I frutti della terra




Come conservare i frutti della terra che in questa stagione é prodiga e generosa? E' una domanda che in questo periodo é d'obbligo, per una come me e non solo che non butta via nulla, ci mancherebbe....
Allora ho pensato di fare, così guardando qua e là nell'web, con qualche variante in corso d'opera.



Peperoni
Ho lavato con cura i peperoni, li ho asciugati, tagliati in 4 eliminando i semi ed i filamenti interni. Scottati per 5 minuti in acqua salata, scolati e asciugati su di un canovaccio pulito. Quando sono perfettamente asciutti, li ho invasati con qualche foglia di alloro e pepe nero in grani, ricopriti poi con l'aceto e tappati ermeticamente.
Messi al buio e all'asciutto.Ricordatevi di controllare, dopo qualche giorno, il livello dell'aceto e, se necessario, aggiungetene dell' altro.




Melanzane


Ho tagliato a fette per il lungo le melanzane, le ho grigliate e poi scottate un minuto nell'aceto bollente. Le ha fatte asciugare e messe a strati nei vasi steilizzati con fettine di aglio, pezzetti di peperoncino e origano.Ricoperte d'olio d'oliva, chiuso i vasi e sterilizzati.Messi al buio e pronti tra un paio di mesi, da mangiare come contorno, da frullare per fare il paté, oppure per guarnire la pizza ecc.

Salsa di pomodoro
Ho inciso i pomodori sui lati e messi nel microonde per 10 minuti.
Li ho spellati, strizzati con le mani per fare uscire l'acqua e i semini.
Messi in un passino su una bacinella e fatti scolare per almeno un paio d'ore.
Il ricavato l'ho frullato ottenendo così una polpa corposa, rossa e profumata.
Un po' l'ho messa in vasetti con qualche foglia di basilico e sterilizzata e un po' in sacchetti da 300 g nel congelatore.
Ho evitato così pentoloni, pentolini, macchinetta passaverdura ecc.


Nessun commento: