Pasqua

01 ott 2008

3 a puntata :Trucchi, ricicli , conserve...


La lotta quotidiana agli sprechi é una mia prerogativa, e questo é il seguito delle prime due puntate
Avanzi:
Petti di pollo
fai un bel sughetto per la pasta tagliando dei pomodori già spellati e saltandoli in padella con un soffritto d'aglio.Spolveri con un po’ di origano e poi aggiungi il petto di pollo tagliato a dadini o sfibrato.Poi condisci la pasta.

Oppure triate gli avanzi del pollo (lesso o arrosto) con prosciutto crudo circa 1/3 della quantità del pollo, amalgamatevi 1 tuorlo e 3 cucchiai di grana Padano.Formate delle polpettine, infarinatele, rosolatele con il burro, irrorate con del vino bianco secco, fatelo evaporare ed aggiungete del succo di limone stemperato con la farina, sale, pepe.

Minestra di pane
Pane avanzato secco, tritato e setacciato, serve in cucina da pangrattato e si può anche adoperare per una minestra. Versare questo pangrattato nel brodo quando bolle, nella stessa proporzione di un semolino. Unire anche una bustina di zafferano. A seconda della quantità, rompere due o più uova nella zuppiera, sbatterli un poco, unire una cucchiaiata colma di formaggio Montasio stagionato grattugiato per ogni uovo e versare la minestra bollente poco per volta, continuando a mescolare. Servire molto calda

Lesso
Prendere della cipolla tritata, la fai appassire in una padella con bordi alti con l'olio, aggiungere prezzemolo tritato e poi pomodoro (pelati o passata in pezzi), si fa andare per 5 minuti si aggiungono capperi tritati grossolanamente, e il lesso e continuare la cottura fino a che non si é tutto ben insaporito. Sale e pepe a piacere
Oppure:
si tagliano sottilmente un paio di cipolle e si mettono a soffriggere a fuoco lento in un tegame piuttosto alto; quando cominciano ad imbiondire si bagnano con mezzo bicchiere di vino bianco secco che si farà quindi evaporare. A questo punto si aggiungono 5 o 6 patate (o più se gradite) tagliate a tocchetti, la carne bollita, anch’essa tagliata a tocchetti, un pizzico di sale e di peperoncino rosso e abbondante pepe nero macinato grossolanamente. Quando le patate sono cotte si serve il tutto.

Crocchette di riso e salsiccia dalla Cucina Italiana
Ingredienti: (dose per 4 persone) risotto bianco avanzato g 200 - salsiccia g 150 - grana padano g 40 - 3 uova - pangrattato - farina bianca - noce moscata - olio per friggere - per la salsa: besciamella pronta g 200 - fontina g 80 Sbriciolate la salsiccia e fatela saltare in padella. Mescolate il risotto in una ciotola con un uovo, il formaggio grattugiato e una grattatina di noce moscata. Unite pure la salsiccia sbriciolata. Formate 12 crocchette piatte. Passatele nella farina bianca, poi nelle 2 uova restanti, battute, e infine nel pangrattato. Friggetele in olio ben caldo, finché saranno dorate sui due lati. Sgocciolatele su carta da cucina e tenetele in caldo. Mettete al fuoco la besciamella e unitevi la fontina a pezzettini. Mescolate finché il formaggio sarà fuso, quindi servite le crocchette accompagnandole con la salsa così preparata.

Caffè
Surgelatelo e usatelo per la vodka o altri liquori a scelta.

Cavolfiore
Frullatelo con del tonno, maionese e capperi e fateci dei gustosi crostini.

Patate lesse
Tagliatele e disponetele a strati in una pirofila alternandole a strati di formaggi misti (avanzati..). Mettete in forno caldo, aspettando che si formi una bella crosticina.

Foglie esterne di lattuga
scottatele per un attimo in acqua salata ed usatele per "incartare" un ripieno tipo polpette. I fagottini si cuociono poi in padella o in forno, con un filo di olio.

Pollo lesso
Invece di fare la solita insalata di pollo, disossatelo, passatelo nell'uovo e pangrattato e friggete i pezzetti.

Scorze di arance non trattate
Mettetele a striscine (dopo averle ben lavate ed asciugate) dentro un barattolo con del miele. Usatele dopo qualche tempo per decorare dolci, sul gelati, o anche così come sono.

Ripieno del pollo
Unite pari peso di patate, un po' di parmigiano, pangrattato, un uovo e formate delle piccole palline (più sode sono meglio è). Versatele nel brodo bollente e servite.

Verdure lesse
Conditele con un cucchiaio di pesto, oppure con un trito di acciughe, aglio e prezzemolo.

Bucce di melanzana:
Tagliatele un po' spesse, immergetele in acqua fredda acidulata. Grigliatele e conditele con olio, aceto
e sale.

Arrosto di vitello avanzato

Fate ammorbidire in acqua tiepida 30 g di funghi secchi, scolateli.Scaldate in una casseruola un cucchiaio di olio con 2o g di burro e fatevi appassire 1/2 cipolla tritata, aggiungete 4 cucchiai di farina setacciata che diluirete con 1/4 di latte, poco per volta. Insaporite con 1/2 cucchiaino di timo e di alloro, poi aggiungete i funghi;salate pepate e cuocete a fuoco lento per 10-12 minuti, mescolando spesso. Nel frattempo versate in una padella un cucchiaio d'olio e fatevi scaldare le fette di arrosto avanzate rigirandole un paio di volte. Versate la salsa sulla carne e servite subito.

Come conservare

Il lievito di birra (in panetti) si conserva in frigo. Per controllare la sua freschezza, oltre ad osservarne il colore che deve essere caffè latte chiaro ed omogeneo, privo di chiazze, si può provare a sbriciolare il panetto. Se la consistenza è friabile, il panetto è buono, se è elastica, meglio sostituirlo. In caso di incertezza, sciogliete il panetto in mezzo bicchiere di acqua tiepida ed attendete circa 10 minuti. Se non si è sviluppata nessuna schiuma superficiale il panetto è da gettare.
Il prezzemolo
Maria Flavia consiglia:
basta metterlo, pulito e asciugato, in un contenitore di polistirolo per il gelato. Provare per credere.
Il cavolfiore
Acquistate il cavolfiore solo se bello bianco e turgido. Se lo dovete conservare per più di 24 ore non eliminate le foglie che lo proteggono. Non eliminate il torsolo che serve come bacino di umidità.
Un salame indurito
Antonella ci consiglia:se avete in casa un salame che con il passare del tempo si è indurito, non gettatelo. Prendete un panno pulito, bagnatelo in acqua e latte. Aspettate qualche giorno ed il salame sarà tornato bello ammorbidito.
Mezzo limone
Per conservare più a lungo mezzo limone, mettetelo in frigo con la parte tagliata su un piattino e chiuso sotto un bicchiere.
La sacca fai-da-te
Un sacchetto di polietilene è una buona tasca. Riempitelo, chiudetelo bene e poi ritagliate un angolo.
..continua









5 commenti:

clamilla ha detto...

Germana sei un pozzo di idee....aggiungerei da un'esperienza di 16 anni in materia che i panetti di lievito possono benissimo essere congelati e scongelati direttamente nella dose di acqua calda prevista dalla ricetta...in questo modo non mi è più capitato di gettare cubetti dimenticati oltre alla data di scadenza..Ciao
Marty

Tiziana ha detto...

ciao Germana,

una domanda...
forse non ho letto bene..
ma il cavolfiore frullato con il tonno deve essere cotto o crudo???

ieri ho assaggiato un pezzo di cavolfiore crudo è meraviglioso!! non credevo...


ciao e buona giornata

germana ha detto...

Per Martina: bellissima l'idea di congelarli. Grazie
Per Tiziana: il cavolfiore si intende lessato. Scusa se non sono stata chiara.
ciao ciao

Ross ha detto...

Grazie Martina, per la dritta del cubetto di lievito congelato: di solito congelo tutto, dal parmigiano al pan di Spagna... ma non ero arrivata al panetto di lievito...
Grazie Germana, belle cose da imparare! Copio tutto.
Mamma ha acquistato tempo fa delle fettine al Lidl, che però erano durissime (avrei parecchio da dire sulle cose che vende quel super, dai pomodori olandesi, ai limoni argentini, alle arance del sud africa... ma si può, con i prodotti buoni che abbiamo noi, spendere un sacco di soldi, inquinare, sprecare per gasolio ed autostrade... andare a comprare prodotti stranieri... come la mozzarella tedesca, fatta con il latte in polvere (in Germania è consentito). Le fettine erano di manzo, e dure da mangiare. Così le ho passate al tritacarne e ne ho fatto delle polpette... Miii, ho scritto un romanzo, scusateeee)

germana ha detto...

Scrivi pure cara Ross é sempre utile conoscere ed imparare dalle esperienze degli altri.
Anch'io cerco di stare molto attenta a quello che compro leggendo tutte le etichette, ma a volte non basta.
Grazie