Pasqua

28 gen 2012

Torta alla liquirizia





Una torta delicata, ma di un buono...non avevo mai fatto dolci prima d'ora con la liquirizia e per me é stata una sorpresa
La ricetta l'ho trovata in un librino della Paneangeli, vale la pena di provarla anche se un po' calorica.

 Ingredienti
150 g di burro morbido Soresina
100 g di zucchero
1 bustina di vanillina Paneangeli
1 pizzico di sale
7 g di liquirizia purissima tritata finimente
150 g di cioccolato fondente tritato a coltello
4 uova
125 g di farina di mandorle
50 g di farina 00
2 cucchiaini di lievito per dolci

Procedimento
 Lavorare il burro a crema ed aggiungere 70 g di zucchero, vanillina, sale, liquirizia, cioccolato fondente, tuorli (serbando le chiare) e mandorle.
Montare le chiare a neve durissima, aggiungendo lo zucchero rimasto, metterle sopra al composto di burro, setacciarvi sopra la farina e, per ultimo,il lievito setacciato.
Con la frusta a mano incorporare delicatamente il tutto senza sbattere, ruotando la terrina e muovendo la frusta dal basso verso l’alto, in modo che la neve non si smonti.
Mettere l’impasto in uno stampo a cerchio apribile (Ø 24 cm) con fondo foderato con carta da forno.
Cuocere per 50-55 minuti nella parte inferiore del forno preriscaldatoa 180°.

Per decorare:
50 g marmellata di albicocche setacciata ( io ho usata quella d'arance)
1 cucchiaio di acqua 
1 confezione di Glassa al Cacao PANEANGELI (io ho usato la glassa pronta al cacao che trovo al LDL)
25 ml latte 
zucchero al velo per cospargere
tocchetti di liquirizia pura.

Scaldare in un pentolino la confettura, spennellarla sulla superficie della torta e lasciarla asciugare.
Sciogliere la glassa seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, versarla in una ciotola incorporarvi il latte e distribuirla sulla torta. Lasciare asciugare la glassa e decorare la torta con zucchero al velo e pezzettini di liquirizia pura

20 gen 2012

Zuppa ai 3 formaggi




Con questo freddo polare, da  noi sembra sia nevicato, invece é solamente galaverna, una zuppa così ci sta proprio bene.

 Ingredienti
300 g  di pane raffermo
150 g di mozzarella
40 g  di emmental
mezzo litro di brodo di carne (va bene anche quello di dado)
una manciata di prezzemolo  tritato
noce moscata grattugiata
Gran Soresina q.b.
sale e pepe
olio evo q.b.

Procedimento
Tagliare il pane a fette e tostarlo in forno;velare il fondo di una pirofila con l'olio e disporre le fette di pane formando uno strato,coprire  poi con la mozzarella  e l'emmental a fettine, cosprgere il tutto con  sale, pepe, prezzemolo , noce moscata  e grana padano; quindi versare  il brodo caldo .
Infornare la pirofila nel forno preriscaldato a 200° per circa 25 minuti,  finché il formaggio si sarà sciolto bene e il brodo avrà  assorbito quasi del tutto il  pane tostato.


15 gen 2012

Carciofi fritti





Un contorno che in casa mia a volte sostituisce il secondo, vista la varietà degli ingredienti. E' molto semplice, veloce perché si può fare in mezz'ora, utilissimo per rimediare ad un ritardo di una mattinata un po' "incasinata".

Per due persone
1 limone
2 carciofi
1 uovo
1 pugnetto di prezzemolo tritato
Pepe,sale,farina q.b.
Olio semi di arachide per friggere

Preparazione: 
Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne dure, le punte e la parte centrale; tagliarli ognuno in 4 parti e metterli a bagno con il succo di limone.
Dopo circa 20 minuti, scolare la verdura, asciugarla e passarla nella farina   quindi  tuffare gli spicchi  in una pastella, fatta con:  l'uovo, il prezzemolo tritato grossolanamente, il grana padano Soresina, un pizzico di pepe e sale.
Infine, friggere in padella i carciofi nell'olio caldo, ma non caldissimo perché devono cuocere un po', per alcuni minuti per parte.

10 gen 2012

Crocchette di patate e cavolfiore


Un piatto semplice, dopo le abbuffate di questi giorni, più che stuzzichino, a casa mia lo consideriamo un bel secondo da accompagnare con insalata fresca, ed ecco che il pranzo é pronto.
Cosa ne pensate? E' un po' misero come pranzo?

Ingredienti
500 g  di patate
500 g di cimette di cavolfiore lessate
30 g di burro
60 g di Grana Padano grattugiato
2 tuorli
2 uova
pangrattato
farina

noce moscata
olio e.v.o.
sale e pepe
---
Procedimento

Lessare le patate per 30 minuti a partire dal bollore. Scolatele, lasciatele intiepidire e sbucciatele. Tagliare le patate a tocchetti e passarle al passaverdure insieme alle cimette di cavolfiore.
 Raccogliere tutto in una ciotola, unire i tuorli, il parmigiano e il burro ammorbidito. Amalgamare e condire con sale , pepe e  noce moscata.
 Formare tante crocchette, da passare  prima nella farina, poi nelle uova sbattute, e infine, nel pangrattato, . Scaldare l' olio in una padella e quando è a temperatura giusta friggere le crocchette, poche alla volta. Scolarle  su carta assorbente e servirle calde.
Croccanti fuori, morbide dentro.


07 gen 2012

Gingerbread cookies con mandorle


 
Ho voluto prolungare le festività natalizie cimentandomi, per la prima volta, con questi biscotti, un classico dei paesi nordici del periodo appena passato.
La variante é che ho voluto aggiungere anche le mandorle e devo dire che non ci stanno proprio male, anzi...
La ricetta ? Non é la classica, ma ho attinto qua apportando le mie varianti

Ingredienti
420 g farina 00
100 g zucchero
120 g burro morbido
160 g miele
1 uovo
3/4 cucchiaino bicarbonato di sodio
1/4 cucchiaino sale
2 cucchiaini zenzero macinato
1 cucchiaino cannella macinata
1/4 cucchiaino noce moscata macinata
1/4 cucchiaino chiodi di garofano macinati
50 g di mandorle intere e non sbucciate

In una ciotola mescolare una parte degli ingredienti secchi : farina,  spezie,  bicarbonato,  mandorle  e  sale.
In un'altra, lavorare con le fruste,il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungere l'uovo e il miele continuando a lavorare. Infine, unire poco per volta il mix di ingredienti secchi. Si dovrà ottenere  un impasto molto morbido (come una frolla montata).
Dividere il composto in due parti, avvolgere ognuna  con la pellicola trasparente e mettere a riposare in frigo per almeno 5-6 ore (meglio sarebbe prepararlo il giorno prima).
Preriscaldare il forno a 175°
Trascorso il tempo necessario, togliere dal frigo un pacchetto per volta di pasta e con il mattarello stendere una sfoglia di 4-5 mm di spessore;  io li ho ritagliati semplicemente tondi e abbastanza grossi.Porli su una teglia ricoperta di carta forno, un po' distanziati.
Cuocere in forno per circa 10 minuti. I biscotti sono cotti quando  i bordi tendono a scurire.
Sfornare subito e lasciarli raffreddare sulla placca per un paio di minuti. quindi, staccarli dalla carta forno e  metterli a raffreddare su una gratella.
 
A questo punto ho ricoperto la parte superiore  con la glassa fatta con:
200 g zucchero a velo
1 albume

 Setacciare lo zucchero a velo in una ciotola; a parte sbattere un po' l'albume con una forchetta avendo l'accortezza di aggiungerlo allo zucchero, gradatamente, fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Ricoprire i biscotti e lasciar indurire la glassa.

03 gen 2012

Ciambella Paneangeli


Una ciambella che si scioglie in bocca questa della Paneangeli

Ingredienti
3 uova
200 g di zucchero
175 g di burro sciolto Soresina
500 g di farina 00 
200 ml di latte
1 bustina di lievito
scoza grattugiata di 1 limone
Zucchero in granella per decorare

Procedimento
Battere  a schiuma con la forchetta le uova ed aggiungere gradatamento lo zucchero, la scorza di limone e il burro tiepido.
Incorporare a cucchiaiate la farina setacciata e per ultimo il lievito anch'esso setacciato.
Vesare  in uno stampo a ciambella di cm 26 di diametro, imburrato ed infarinato e cospargere con lo zucchero in granella.
Infornare a 180° per circa 30 minuti.

PS: Da oggi ho iniziato una nuova collaborazione con un'interessante guida on-line sulla ristorazione italiana, dove si può trovare velocemente un ristorante Roma.
Per saperne di più cliccate qui.


Protesta

Questo é un post di protesta contro quegli individui che approfittando del lavoro altrui, si trovano già confezionato il loro blog.
Non é la prima volta, lo so, però é sempre bene denunciare ogni volta che qualcuno ci prova.
La segnalazione mi é venuta da Enza, che ringrazio, pertanto anch'io invito tutti quelli che passeranno di qui a vedere questo plagio.
 Magari ce ne sono altri, senza il magari, forse.
Ho già invitato questa persona a togliere il post o almeno citarne la fonte.
Buona giornata a tutti