Pasqua

28 ott 2011

Tagliatelle finferli e salsiccia


Tagliatelle fatte in casa, con finferli dell'Alto Adige e salsiccia fresca dell'amica Rosanna che ha  uno strepitoso  allevamento di maiali. La ricetta é semplicissima, ma con questi ingredienti  non poteva  non essere buona...
Per le tagliatelle ho usato la classica ricetta di 1 uovo ogni ettogrammo di farina, adoperando la comodissima   nonna papera. A noi piacciono non troppo sottili.

 Ingredienti
 200  g di tagliatelle  all'uovo
100  g di salsiccia
100  g di  finferli freschi
1/4  cipolla
200 g di passata di pomodoro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 foglioline di salvia
1/4  bicchiere di vino bianco
sale e pepe
una manciata di Gran Soresina

Procedimento
In un tegame anti aderente rosolare  la salsiccia  fino a quando avrà perso tutto il suo grasso. Quindi buttarlo.
In un altro tegame, rosolare nell'olio la cipolla  tritata, per qualche minuto; aggiungere la salsiccia e lasciarla dorare, mescolando spesso. Unire i funghi   tagliati a pezzetti, sfumare  con il vino bianco, lasciar evaporare e aggiungere la passata di pomodoro.Cuocere  una ventina di minuti ;sale e pepe. 
Qualche minuto prima di togliere dal fuoco mettere le foglioline di salvia.
Impiattare e cospargere con una bella manciata di Gran  Soresina grattugiato.

Un piatto autunnale con un ricordo dell'estate passata, perché i funghi li ho presi quest'estate ad Anterselva e conservati nel freezer.

16 ott 2011

Risotto con la zucca e mele renette


Ancora un risotto giallo,stavolta senza zafferano,ma con la verdura di stagione, la zucca zero chilometri  perché l'orto del vicino é a due passi da casa mia

Ingredienti
320 g di riso Carnaroli
800 g di zucca
2 mele renette
50 g di scamorza affumicata
mezza cipolla
un gambo  di sedano
4 foglie di salvia
40 g di Grana padano Soresina
½  bicchiere di vino bianco secco
brodo di carne
burro Soresina
sale
pepe

Togliete la buccia, i semi e i filamenti alla zucca, e tagliate la polpa a dadini.
Tritate la cipolla, e il sedano fate soffriggere il trito nel  burro, unite la zucca e  la salvia. Quando quest'ultima sarà croccante eliminatela e unite il riso,facendolo  tostare mescolando, quindi bagnate col vino e lasciatelo evaporare. Proseguite la cottura bagnando di tanto in tanto con un mestolo di brodo caldo (ne occorrerà circa un litro).A  metà cottura incorporate le mele sbucciate  tagliate a dadini e terminate la cottura. Mantecate fuori dal fuoco, col resto del grana , la scamorza  e una noce di burro.Cospargete con il Grana grattugiato.


12 ott 2011

Pane per toast



Per la prima volta ho sentito parlare di water roux qui.
E dopo questo risultato credete che debba mollare questo nuovo metodo di lievitazione? Giammai, anzi la prossima volta provo con il pane.
Grazie Paola, un nome, una garanzia e grazie anche ad Ornella che la ospita nel suo blog.

Ingredienti:
500 g di farina Manitoba Molino Chiavazza
200 ml di latte intero Soresina
150 g di water roux
50 g di burro Soresina in scatola
2 cucchiai di zucchero
5 g di sale
4 g di lievito di birra liofilizzato

per il water roux
40 g farina
200 g di acqua

Cominciamo con il roux.In un pentolino mettiamo la farina e gradatamente uniamo l'acqua senza fare grumi.
Mettiamo il tutto sul fuoco moderato fino a quando risulterà una massa lucida e uniforme.
Nella macchina del pane ho messo tutti gli ingredienti, lasciando solo alla fine il burro morbido, ed ho lasciato impastare per tutto il tempo del programma e lasciato nella macchina per un'ora.
Poi ho diviso il composto in due rettangoli , li ho arrotolati ben stretti e messi in due stampi da plum cake di quelli usa e getta.Ho lasciato lievitare fino al raggiungimento del bordo degli stampi e poi  infornato a 200°
per una ventina di minuti.
Appena pronti li ho lucidati con olio evo,tolti dal forno e lasciati raffreddare.


05 ott 2011

Risotto porri e zafferano


 Un risotto che in casa mia  piace molto, sia per la delicatezza che i porri danno al piatto, sia perché "la conditio sine qua non" affinché un risotto sia tale, deve avere per forza lo zafferano, se no che risotto é?

Ingredienti
 320 g di riso Carnaroli
4 porri
120 g di emmental
grana padano  Soresina  grattugiato
brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1/2 mezzo bicchierino di brandy
1 bustina di zafferano
burro Soresina
sale e pepe

Preparazione

Eliminare le radichette dei  porri  e 2/3 delle parti verdi e ridurli a rondelle .In una
casseruola sciogliere il burro e rosolare una parte dei  porri a fuoco basso per 3-4 minuti con un pizzico di sale e un po' di brodo.
Dopodiché unire il riso, mescolare e bagnare con mezzo bicchiere di vino. Fate evaporare il vino, unire il brodo caldo e continuare la cottura per una decina di minuti.A questo punto incorporare l'emmental tagliato a dadini, il brandy e la bustina  di zafferano.Salare e pepare.
Insaporire nel burro caldo gli anelli del porro tenuti da parte, per qualche minuto:devono diventare croccanti.
Lasciare mantecare il risotto dopo averlo cosparso di grana grattugiato; impiattare e decorare con gli anelli di porro tenuti da parte.